La "Passivhaus" è  una casa passiva  ma il criterio costruttivo è affidato ad un "concept" progettuale "quantitativo" (oltre al qualitativo) messo a punto in Germania dell'Istituto di Ricerca PHI Passivhaus Institut a partire dal  1988.  
Ad oggi  migliaia di case, edifici amministrativi e commerciali, scuole , chiese e  supermercati  in tutto il mondo sono certificati  Passivhaus.   I risultati sono  sorprendenti e le esperienze confermano l'altissimo  comfort abitativo e riduzione dei costi energetici fino a 10 volte rispetto agli edifici convenzionali. 
IG PASSIVHAUSE SICILIA

VUOI COSTRUIRE LA TUA CASA PASSIVA PASSIVHAUS ?  CONTATTACI

Passivhaus Federazione Italiana
amministrazione
progettista
privato
Sfondo IG Passivhaus Sicilia

SEI  AMMINISTRAZIONE PUBBLICA o PRIVATA?

SEI UN PROGETTISTA O UN'AZIENDA?

SEI UN PRIVATO?

Costi e vantaggi

Contattaci per sapere cosa devi fare per realizzare edifici  o ristrutturazioni  con il  protocollo di Certificazione Passivhaus  all`interno della tua amministrazione

Contattaci per sapere cosa  puoi fare per entrare nel mondo delle Passivhaus

Contattaci per  sapere  come poter realizzare il tuo edificio con la metodologia Passivhaus

La casa passiva: un investimento nel tempo

in Germania nasce il concetto di Passivhaus

1988

a Darmstadt sorge il primo edificio Passivhaus
viene certificato il primo edificio in Sicilia
viene certificato il primo edificio in Italia

1991

2017

2008

2013

Costruire o ristrutturare una casa non è solo una spesa, ma soprattutto un investimento.

Una casa ristrutturata acquisisce più valore in caso di compravendita, il suo eventuale deperimento viene stoppato e viene ridata nuova vita a tutto l’edificio.

Nel caso di una nuova costruzione, poi, ci si trova davanti ad una casa che beneficia di tutta una serie di vantaggi per chi vi andrà a vivere: non si “buttano” più soldi nelle mensilità dell’affitto e per parecchio tempo, la casa necessiterà di nessuna o poca manutenzione.

 

Il protocollo Passivhaus

 

Se trasferiamo il ragionamento nella direzione di una casa realizzata o ristrutturata seguendo il protocollo Passivhaus, il proprietario si troverà ad avere tra le mani un investimento ancor più elevato. Non solo per il valore che la casa acquisisce sul mercato immobiliare, ma anche e soprattutto per chi vi vivrà sin da subito:

·         Il comfort, innanzitutto. Abitare in una casa passiva (e lo stesso discorso può farsi, ad esempio, anche per gli studenti di una scuola realizzata con gli stessi parametri) significa trascorrere il tempo in locali con una temperatura ideale (senza necessità di climatizzare durante l’estate o di consumare metano durante l’inverno), respirando un’aria perfettamente salubre;

·         Secondo, ma non meno importante, il risparmio energetico: le case passive consumano fino al 90% in meno rispetto ad abitazioni di superfici comparabili, ma realizzate secondo i criteri tradizionali.

a Darmstadt sorge il primo edificio Passivhaus

in Germania nasce il concetto di Passivhaus

certificato il primo edificio in Sicilia

certificato il primo edificio in Italia

SEDE AGRIGENTO

Via Esseneto 91

92100 Agrigento (AG)

TEL. +39 334 178 3650

info@igpassivhaus-sicilia.it



SEDE CATANIA

Via 4 Novembre 68

95030 Mascalucia (CT)

TEL. +39 095 097 9725

cell. +39 328 781 2722

info@igpassivhaus-sicilia.it​​

Passipedia
Passivhaus Institut

Seguici sui Social!


facebook
twitter
gplus
tumblr
instagram
PassivHaus Federazione Italiana

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

C.F. 93213590875 |  IGPASSIVHAUS-SICILIA.IT @ ALL RIGHT RESERVED 2019

I costi di realizzazione di una casa passiva​

Vantaggi

Si tratta, certo, di una scelta che ripaga sul lungo periodo, per quello che riguarda il ritorno economico sull’investimento. Secondo le stime più aggiornate, i maggiori costi progettuali e costruttivi di una casa passiva rispetto ad un altro tipo di abitazione sono riassorbiti entro 10 anni. Una volta coperta la spesa iniziale, non vi saranno assolutamente paragoni con altre soluzioni residenziali.

Sarebbe, tuttavia, errato e fuorviante pensare che una casa passiva sia necessariamente un prodotto di lusso. Qualsiasi tipo di abitazione, infatti, può essere resa “passiva”, anche le costruzioni rientranti nella categoria di edilizia popolare. Ne sono un esempio gli edifici di social housing, progetti implementati a decine, in Austria e Germania.

Progettare e realizzare una passive house, oggi, costa quanto progettare e realizzare un edificio di classe energetica A secondo le più recenti normative in vigore.

Questo successo si deve anche all’infaticabile attività di ricerca svolta dalle equipe del PHI di Darmstadt, che mettono a paragone i costi e le tecnologie Passivhaus nel mondo, per trovare nuove e più economiche metodologie e raggiungere l’efficienza del rapporto costo – efficacia del protocollo PHI.

 

Non solo risparmio, ma anche comfort e attenzione all’ambiente

 

Per quello che concerne, invece, il comfort abitativo, la differenza rispetto ad un edificio tradizionale si percepisce sin da subito.

E, questo, senza prendere in considerazione il beneficio che una Passivhaus comporta per l’ambiente, grazie al minor impatto sia a livello costruttivo (grazie all’utilizzo di tecniche e materiali della bioedilizia), sia a livello di inquinamento: ridurre il consumo di metano, ma anche di altri materiali combustibili, come legna e pellet, riduce la produzione di CO2 da parte dell’unità abitativa.

Il tuo progetto casa​

Se stai per costruire una casa o per restaurare un qualsiasi edificio, pensa seriamente alla possibilità che ti viene offerta da una Passivhaus: maggior valore, maggior benessere e salubrità, minori costi di gestione.

Affida il tuo progetto per il futuro agli ingegneri e agli architetti che implementano il protocollo del Passivhaus Institut: attenzione al dettaglio, alla qualità dei lavori e dei materiali e controllo serrato in fase di realizzazione forniranno alla tua casa la certificazione Standard, rilasciata dal PHI Passivhaus Institut, un istituto di ricerca indipendente.

 

Le case passive in Italia e in Sicilia

 

Germania e Austria sono, ovviamente, le nazioni all’avanguardia per la Passivhaus.

Questo protocollo si sta’ adesso largamente diffondendo  nel nostro Paese: la regione esemplare, cui tutte le altre dovrebbero guardare, rimane il Trentino Alto Adige, dove il know how, la disponibilità di risorse e di professionisti fanno sì che i costi per una casa passiva e per una tradizionale siano oramai arrivati ad equipararsi.

 

La situazione è in via di sviluppo anche in Sicilia, dove sta crescendo il numero di esperti certificati e imprese qualificate e con l’adeguata esperienza in questo specifico settore.

A fare da traino ci sono oggi alcuni esempi: al primo caso di realizzazione di casa passiva in Sicilia, ovvero il Progetto Botticelli a Mascalucia, sulle pendici dell’Etna, stanno facendo seguito altri progetti, attualmente in fase di implementazione e di ultimazione.

La speranza è, ovviamente, quella di una crescita esponenziale.

Costi
Web agency - Creazione siti web CataniaCaratteristiche sito web